Quasi un monolocale; un piccolo appartamento con una vista magnifica sulla particolarissima Chiesa di Santa Maria Incoronata, la chiesa “doppia”, un enigma forse ancora da svelare. Le ipotesi progettuali non dovevano prevedere lavori murari. Si trattava quindi di capire come organizzare i vari momenti dell’abitare cercando di caratterizzarli al meglio all’interno di un unico “contenitore” (il locale cucina non doveva essere “coinvolto” nella ristrutturazione). Si è quindi cercato di “ascoltare” in maniera rabdomantica tutte le peculiarità di ogni angolo nascosto cercando di individuarne le singole vocazioni. Attraverso artifici, mobili con trasparenze differenti, sistemi di librerie con oscuranti sullo schienale, quinte scorrevoli che nelle diverse posizioni potessero dividere/unire “ambienti” contigui o essere chiusure di singoli mobili, si è cercato di creare un continuum spaziale costantemente in trasformazione a secondo delle varie esigenze; l’angolo “studio” è stato sopralzato per permettere una vista meravigliosa sulla Chiesa. I mobili sono stati tutti disegnati e realizzati con carpentieri e falegnami di eccelsa qualità. E’ stato studiato appositamente un sistema di tavolo che si potesse dislocare in varie posizioni (da quella “di riposo” attorno al pilastro esistente, a quella “libera” per accogliere amici), e un sistema di illuminazione dall’alto che ruotando “cadesse” sempre in centro al tavolo.

RISTRUTTURAZIONE DI UN APPARTAMENTO

Corso Garibaldi _ Milano

1999

Disegni
Particolare libreria
1/7
1/4
Particolare tavolo

© ECA _ Via Gaspare Bugatti 5_ 20144 Milano _ studio@colonna-architetti.com